Fine Art | Gli artisti di Art Place aprono le porte all’Art Fashion Silver Party

10400042_1694324890816131_6560573547857204787_n

Le stiliste Bahar Primavera, Nadia Akbari, Saman Atabaky Fard  e Alena Babaseva.

Due ragazze e un ragazzo, un accento russo, un sorriso che ti trasmette allegria e ti rassicura. Tre artisti nati che vivono di quadri e respirano arte contemporanea. Un evento alla cui base troviamo la bellezza, lo stile, le passioni di coloro che hanno organizzato l’evento milanese e di chi era presente.

ART PLACE 

Nata con lo scopo di offrire opportunità culturali e di svago, è un’associazione che vuole promuovere la conoscenza del patrimonio storico ed artistico italiano ed europeo, sempre alla ricerca di quei tesori nascosti e meno conosciuti, talvolta ignorati dal turismo di massa o di difficile accesso ai singoli. Tra gli obiettivi principali per il raggiungimento degli scopi dell’ Associazione Art Place vi sono l’organizzazione di visite guidate, mostre, art event, conferenze, e la produzione di materiale didattico e divulgativo. Gli aspetti che hanno caratterizzato le attività svolte dai fondadori dell’ associazione sino ad oggi sono il lavoro di divulgazione, di ricerca, di organizzazione e soprattutto la collaborazione con scrittori, cineasti, filosofi, poeti, artisti, fotografi professionisti, persone di gran talento molto apprezzate e conosciute. 

art fashion party

Da sinistra: i soci fondatori di Art Place (Leo Vadym, Ninel Kurmakhina) Federico Caloi, Eva Amos (socia fondatrice) e Alessandro Giorgetti. 

I soci fondatori di Art Place (Eva Amos, Ninel Kurmakhina e Leo Vadym Sadovnyk) la scorsa domenica hanno dato il via all’evento ART FASHION SILVER PARTY, in collaborazione con altri artisti del settore.

L’EVENTO

L’evento dello scorso 3 aprile, presso lo studio fotografico ALZAIA 192, ha aperto le porte alle persone più creative e di stile della movida milanese. L’arte a 360°! Susanna Mikla, Oksana Bykoska, Pascale Zambelli-Dresco, Roman Aivazian, Andrey Smirnov, Paola Diaz Silva sono i pittori che hanno messo in mostra le loro opere, e per arricchire ancora di più la serata è stata inaugurata la sfilata di tre stiliste emergenti: Saman Atabaky Fard, Nadia Akbari e Bahar Primavera. Per concludere, non potevano mancare gli accessori della stilista Alina Babaseva (Vualle).

8.1

Backstage della serata: le modelle indossano abiti della stilista Nadia Akbari e Saman Farad.

LA SFILATA 

La prima a sfilare è stata la collezione della Stilista Saman Farad, che ha ben pensato di ricreare uno stile moderno mischiato alla tradizione della Persia.

Archimodern” è il nome che racconta questi capi d’abbigliamento alla cui base c’è un richiamo di raffinata eleganza data dal nero in contrasto con il ricamo che ricorda l’architettura dei monumenti persiani, sia come forma sia come colore. Uno stile unico con un tocco glamour che avvolge il ricordo della terra d’origine della stilista e che si congiunge al modern attuale. Questa combinazione di stili tradizionali e moderni è dedicato alle donne di carattere e alla loro femminilità.

A seguire, la collezione della stilista Nadia Akbari che ricorda simbolicamente – e attraverso colori e forma – una confezione regalo. L’intento è stato proprio quello di creare un effetto sorpresa che si fonde con un sentimento di amore e di affetto; il concept principale è l’idea di indossare un sentimento che si trasforma in una serie di colori monocromati ed eleganti. Ogni abito, creato dalla stilista utilizzando le sue conoscenze artistiche e di design, riporta sul fianco il classico fiocco del pacchetto regalo e una raffinata tasca che si confonde con il resto dell’abito. Anche qui troviamo uno stile moderno, semplice e pieno di colore.

art fashion party 3

La modella indossa un abito di Saman Farad.

Per ultima, ma non meno importante, è stato presentato in passerella “Protezione” della stilista Bahar Primavera. Per la collezione – grazie alle sue capacità scenografiche e artistiche – si è ispirata ai costumi cinematografici di Batman e in parte a quelli di Iron Man. “Protezione” avvolge la femminilità in un tessuto leggero ed economico sul mercato, rappresentando infine una donna forte e determinata. La stilista ha ben pensato di utilizzare per ricamare queste creazioni di grande impatto dei tessuti di microfibra, mentre per il costume del personaggio celebre è stato usato un tipo di tessuto chiamato Kevlar. Un simbolo di eroismo che si sposa esattamente alla sensualità di chi lo indossa.

art fashion party 4

La modella indossa un abito di Nadia Akbari. 

450_1694324797482807_7454884438402088935_n

La stilista Bahar Primavera indossa un abito della sua collezione “Protezione”. 

Questo è stato uno dei tanti eventi che verranno inaugurati dall’Associazione artistica ART PLACE.

Per maggiori informazioni:

5.1

Eva Amos e Leo Vadym Sadovnyk di Art Place mentre la modella indossa un abito di Saman Farad. 

_AMA1115

Eva Amos e Leo Vadym di Art Place insieme all’ Art Directo Arthur Morar.

Fotografie di backstage a cura di Noemi Cilenti. 
Fotografie dell'evento a cura di Leo Vadym.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s